L'IPSEOA "A. CELLETTI"

       E' SOSTENUTO DA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'IPSEOA "A. CELLETTI"

              SOSTIENE

                  

 

 

 

 

 

 

SEI IN : Home Page » Pagina 8

IPSEOA “ANGELO CELLETTI” DI FORMIA - PRIMO GIUGNO 2017:

CONVEGNO  “LA SCUOLA, I DIRITTTI….LA LIS….IN PUNTA DI DITA”

Giovedì primo giugno, alle ore 9,30 si è tenuto presso l’IPSEOA  “A. Celletti” di Formia” il convegno dal titolo “La scuola, i diritti...la LIS...in punta di dita”, momento conclusivo di un percorso iniziato presso l’IPSEOA in questo a.s. con un Corso di Sensibilizzazione della Lingua dei Segni Italiana (L.I.S.) rivolto ai docenti del territorio. Il Convegno, che ha avuto una grande risonanza tra le scuole dell’Ambito, si è aperto con la performance in LIS di un gruppo integrato di alunni provenienti dalle scuole superiori di Formia: il Liceo “Cicerone-Pollione”, l’ITC “Tallini.-Filangieri-Fermi” e naturalmente gli alunni del coro LIS dell’IPSEOA “Celletti”, che si sono esibiti con la canzone “Allegria” nella doppia modalità voce-LIS.

Dopo l’apertura da parte della Dirigente Dr.ssa Monica Piantadosi, si sono succeduti interventi di grande spessore:

La Prof.ssa Maria Rita Manzo ha ricordato come il Comune di Formia, con una apposita delibera, sia stato uno dei primi Comuni del territorio a riconoscere la LIS come vera a propria “lingua”, uniformandosi, così, ai paesi che a livello internazionale  hanno già proceduto in tal senso.

Il Presidente dell’Ente Nazionale Sordomuti della sezione di Latina, Cav. Biagio Meschino, ha espresso la sua ammirazione ed il suo entusiasmo nel seguire le iniziative che l’IPSEOA  mette in campo da un decennio a favore degli alunni sordi e della loro reale inclusione nel contesto scolastico, ed auspica un sempre maggior impegno della scuola e della politica in tal senso.

E’ intervenuta la Dr.ssa Sonia La Rocca, come referente Regionale sull’Assistenza Specialistica negli Istituti Superiori della Provincia, preannunciando la pubblicazione delle nuove Linee-guida a cui dovranno riferirsi i progetti di Assistenza Specialistica che le scuole superiori  presentaranno per la realizzazione del servizio nel prossimo a.s.

La relazione più importante è stata quella del Dr. Pasquale Rinaldi, ricercatore del CNR – Istituto delle Scienze e Tecnologie della cognizione, che ha presentato un interessantissimo excursus sulle modalità cognitive delle persone sorde, adottando un registro comunicativo che fosse accessibile anche agli studenti presenti in sala ed ai non addetti ai lavori, che hanno potuto quindi apprezzare a pieno una tematica altamente specialistica.

Dopo il brunch, ricco e apprezzatissimo, si sono esibiti i docenti che hanno frequentato il corso di sensibilizzazione alla LIS, cantando in voce e segni la canzone “Come un pittore” dei Modà, ed hanno ricevuto dal Presidente dell’ENS il relativo attestato di frequenza del corso.

E’ seguito poi l’ intervento della Dr.ssa Katia Macelloni, interprete LIS e operatrice dell’IPSEOA nell’ambito delle attività di assistenza specialistica, che ha presentato, insieme ad Angelo de Clemente, anch’egli operatore dell’IPSEOA e attore, il percorso del laboratorio teatrale e del coro LIS attivo in Istituto da ormani un decennio, che tante soddisfazioni ha regalato in primo luogo ai ragazzi ed alle loro famiglie, ed a tutta la comunità, scolastica e cittadina.

Ha proseguito la Dr.ssa  Elisa Artosi, referente dell’ANACA (associazione nazionale assistenti alla comunicazione), che ha rimarcato come le esperienze “virtuose” che si realizzano presso le scuole, diventano il migliore veicolo di informazione e di inclusione a favore di tutte le situazioni di svantaggio presenti nella società.

Ha concluso la prof.ssa Anna Buonaiuto, riportando quanto a livello internazionale si stia evolvendo nell’ambito dei “Disabilities Studies”,  dove le problematiche dell’inclusione vengono approcciate non più partendo dall’analisi delle singole disabilità o degli svantaggi/disagi individuali, bensì in un’ottica ambientale inclusiva, cioè di adeguamento dell’ambiente all’accoglienza di ogni forma di svantaggio, con la predisposizione “a priori” di strutture, metodologie, presenza di esperti e formazione diffusa degli operatori, pronti ad accogliere e ad offrire ad ognuno il giusto supporto per poter esprimere al meglio le proprie potenzialità, ricomprendendo in tal senso anche le eccellenze.

Un ringraziamento va a tutti i colleghi ed al personale dell’IPSEOA che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento, ed ai ragazzi del progetto “Insieme si può”,  che all’accoglienza ed al servizio in sala hanno espresso al meglio le loro abilità diverse.

Si ringrazino anche i Dirigenti dell’l’ITC “Tallini.-Filangieri-Fermi, Dr.ssa Monti, ed il Dr. Gionta, Dirigente del Liceo “Cicerone-Pollione”, che hanno incoraggiato i loro studenti ad “unire le forze” per realizzare il toccante Coro Lis che ha aperto il Convegno.

Grazie alla Dr.ssa Marciano, Dirigente dell’Istituto “Pollione”, Scuola-Polo di Ambito, ed alla Dr.ssa Cannella, dell’UFF Scolstico  Provinciale di Latina, che ci onora costantemente della sua presenza.