L'IPSEOA "A. CELLETTI"

       E' SOSTENUTO DA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'IPSEOA "A. CELLETTI"

              SOSTIENE

                  

 

 

 

 

 

 

SEI IN : Home Page » Pagina 7

   Ristorante Didattico “ Sulle Onde dell’Agropontino” a.s. 2017/18

Il tema della serata è “Sulle Onde dell’Agropontino” e la proposta scelta è quella del ristorante tipico, al fine di valorizzare le ricchezze culinarie della nostra provincia.

Ampia e diversificata è la produzione agroalimentare dell’Agropontino ed i prodotti tipici - attraverso percorsi di tracciabilità e certificazione a norma comunitaria - rappresentano il patrimonio storico della cultura enogastronomica locale che affonda le sue radici nella cultura greca subendo gli influssi delle epoche successive di dominazione romana, saracena e longobarda.

Eccellenza dell’olivicoltura  pontina è l’oliva “cultivar itrana” che ha il suo habitat di elezione - sin da epoca preromana - nell’area tra Minturno e Sperlonga ed è un prodotto unico sia per l’olio extravergine che per la tavola con la Gaeta e la Itrana bianca. Dal 2010 l’olio extravergine di oliva “Colline Pontine” è riconosciuto come prodotto DOP ( Denominazione di Origine Protetta) ed ha conseguito importanti riconoscimenti nei panel test allestiti nell’ambito di manifestazioni internazionali, analogo è il riconoscimento per le famose “olive di Gaeta”.

Aromi, sapori e colori si svelano al consumatore attento e ricercato, amante di stili di vita di qualità e di sane abitudini alimentari.

E’ grazie ad una documentazione papale di epoca longobarda il comune richiamato nella DOP della salsiccia al coriandolo di Monte S. Biagio che ha nella sughereta di S. Vito il suo sito di elezione per l’allevamento dell’antico suino nero di razza Casertana e trova in tutti i comuni dell’Agro pontino una diffusa cultura materiale della preparazione alimentare ancora presente in ogni nucleo familiare; nel coriandolo - relitto dell’antica impronta saracena - e nell’affumicatura al mirto troviamo gli elementi unificanti per tutto il territorio.

Favorita dalla presenza di più di 1900 fiori e piante caratteristiche del territorio - dalla ginestra, all’erica, al mirto, al corbezzolo, al carrubo, al castagno, al tiglio - è la produzione del Miele Millefiori degli Aurunci, prodotto tipico DOP.

Questo ed altro ancora ………………, tutto  da scoprire con gusto.