L'IPSEOA "A. CELLETTI"

       E' SOSTENUTO DA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'IPSEOA "A. CELLETTI"

              SOSTIENE

                  

 

 

 

 

 

 

SERVIZIO CIVILE

 

GRADUATORIA VOLONTARI SERVIZIO CIVILE PROGETTO “INSIEME SI PUO’ 2017”

Graduatoria volontari SC

INIZIO SERVIZIO 11 DICEMBRE 2018 C/O IPSEOA “ANGELO CELLETTI” DI FORMIA- Via Gianola, s.n.c. – c.a.p.04023

I VOLONTARI RISULTATI IDONEI E SELEZIONATI, SARANNO CONTATTATI DALLA SCUOLA PRIMA DELL’INIZIO DEL SERVIZIO.

Per informazioni contattare la Prof.ssa Anna Buonaiuto – cell.3386557321

 

 


SERVIZIO CIVILE PER L'A.S. 2018/2019

Il 20 agosto è stato pubblicato il bando ordinario per la selezione 53.363 volontari di servizio civile di cui 2615 nel Lazio. Tra questi il progetto presentato dall’IPSEOA “ANGELO CELLETTI” DI FORMIA.

BANDO      INFO PER PARTECIPARE     SCHEDA SC      ALLEGATO 3      ALLEGATO 4    ALLEGATO 5

 


 

 

 

GRADUATORIA INSIEME SI PUUO' 2016


INSIEME SI PUO

BREVE SINTESI SUI CONTENUTI DEL PROGETTO:

Il PROGETTO  “INSIEME SI PUO’ 2016”è un progetto che intende fornire molteplici azioni:

1) L’integrazione e l’autonomia degli alunni con disabilità ospitati dalla nostra scuola. Autonomia intesa come possibilità per la persona di essere e di sentirsi il più possibile soggetto attivo di pensiero e di azioni, promuovendo le capacità residue, portando alla luce le potenzialità esistenti, garantendo la massima espressività possibile, favorendo l’integrazione sociale con i coetanei ed agevolando i processi  di inclusione e di autorealizzazione. Per ottenere tutto questo e per far si che i medesimi possano “sfruttare” al meglio le possibilità offerte dal territorio e dalla loro scuola, sono necessari una serie di interventi che permettono in primo luogo l’integrazione e la piena accettazione della “ diversità” rappresentata da ciascuno studente. L’Istituto Alberghiero che si trova nel crocevia di flussi umani e turistici provenienti dalla provincia di Latina, isole ponziane, Frosinone, provincia di Caserta e Napoli, da anni accoglie allievi con disabilità e disagio ed ha maturato sul campo un’esperienza complessa e diversificata nelle problematiche di tali alunni; esperienza che ha permesso di rilevare come le normali attività didattiche non consentano una completa realizzazione del processo integrativo, una migliore espressione delle potenzialità di ogni singolo alunno e una migliore acquisizione di competenze professionali, per cui si è ravvisata la necessità di integrare tali attività con offerte formative efficaci maggiormente attente al rispetto delle singole individualità.

Tutto ciò risulta valido non solo per gli alunni diversamente abili, ma anche e soprattutto per quegli alunni che vivono situazioni di disagio o provenienti da paesi stranieri, per i quali sono previsti interventi di supporto a livello linguistico e culturale. Tutti gli interventi a sostegno della formazione e della occupabilità degli alunni contribuiranno a far superare la logica assistenzialistica, ad agevolare i processi di integrazione e autorealizzazione per favorire le condizioni per una cittadinanza attiva, nonché il recupero di quel disagio socio-ambientale o culturale che tanto incide nella formazione del proprio Io e dal quale, senza un aiuto adeguato, è difficile venir fuori.

  leggi tutto